Indagine

Aurelio Laurenzi, funzionario coloniale, fu in Somalia dall’aprile del 1925 al novembre del 1946.
Prestò servizio a Chisimaio e a Mogadiscio ed ebbe la nomina di Residente di Candala, Dinsor, Afmadù, Alula e Merca. Nel 2017 suo figlio Raffaele ha ritrovato le carte e le fotografie che il padre portò con sé in Italia: le ha studiate e ha potuto così ricostruire, documenti alla mano, vita e vicende del padre attraverso un periodo storico controverso, dalla presa di possesso dell’Oltre Giuba (1925) fino al rimpatrio e al difficile reinserimento nella pubblica amministrazione.
Ne è nato un libro, ricco di fotografie,
che i lettori di Mai Taclì possono liberamente
“scaricare” cliccando sull'immagine sotto
 

Indagine
(pdf 15 Mb)