× Benvenuti nel forum del Maitaclì!

Questo spazio va usato per i nostri messaggi.

Presentazione.

Di più
20/02/2016 06:31 - 20/02/2016 06:37 #26467 da Agau-del-Semien
Buon Giorno a Tutti.

Vae victis

"Molto di quello che è stato detto contro il fascismo è vero, purtroppo, e quindi è un dovere rispettare la verità." ( frase ripresa dal post di Morniroli)

L'8 Settembre 1943 indica lo spartiacque tra la Patria e la non patria. Si può pertanto considerare questa data come il simbolo della morte della Patria Italia.

Con l'antifascismo resistenziale a guida comunista iniziano le manipolazioni e le mistificazioni da parte di storici proni alla nuova svolta e nell'assecondare i nuovi padroni.
La sinistra itagliana, ovvero il PCI, allora dispone di un apparato militare e politico clandestino a guida del Migliore,in tutto e per tutto allineato col pensiero di Stalin.
Il "Grande Padre" dispone in Itaglia di fidatissimi personaggi, come Palmiro Togliatti, Umberto Terracini, e Nilde Jotti. Tutti passati ed istruiti alla scuola del Cominter.

Questo apparato militare - le formazioni militari partigiane"Garibaldi" confluita poi nell' ANPI, e apparato politico dispone di grandi finanziamenti sovietici e, come abbiamo potuto vedere hanno guidato,( e tuttora guidano) influenzato, manipolato la nostra Storia, a loro piacimento impossessandosi delle scuola, dei media, delle istituzioni. Di qui inizia la grande DIZINFORMACIJA che di fatto ha bloccato,travisato ogni notizia che avrebbe potuto nuocere e bloccare il loro cammino alla conquista del potere .

Questa la doverosa premessa che credo non possa essere smentita.

Ora per tornare alle varie " Verità" celebrate appunto dopo l'8 Settembre 1943, una qualche attenzione e dubbio dobbiamo porceli.

-Tutte le Nazioni hanno aperto i loro archivi segreti, compresa l'ex Unione Sovietica.
- ANPI, Associazione nazionale Partigiani itagliani, ancora oggi vieta la visione dei documenti in loro possesso! Per quale motivo? Vi sono ragioni particolari?

Forse qui dobbiamo richiamare alla mente una delle quattro Nobili Verità del Buddha:
"La sofferenza c'è"

O ricordare la verità di Winston Churchill che, da vero perfido quale era, sosteneva :
"La verità è così preziosa che bisogna proteggerla sempre con una cortina di bugie".

Personalmente, senza alcuna faziosità di parte, preferisco la Verità sostenuta da Ezra Pound :" Nessun paese può sopprimere la verità e vivere bene". Infatti, questa ITAGLIA vive gran male!

NB: Verità in greco, aletheia, significa "non nascondimento", infatti composta da alfa privativo più, lethos che vuol dire eliminazione dell'oscuramento. In Itaglia è stata eliminata l'alfa!

Saluti Abissini
Agau del Semien
Ultima Modifica: 20/02/2016 06:37 da Agau-del-Semien.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
19/02/2016 19:00 #26466 da Francesco
Piero, il libro in argomento è ancora in vendita.
Clicca su questo link:

www.ibs.it/code/9788860370945/robiati-au...e-asmara-asmara.html

EEA

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
19/02/2016 16:17 #26465 da Morniroli
In Itaglia, come dici tu, sto ad Arma di Taggia a 6 Km. da Sanremo (Liguria). Vedo che sei ancora legato al passato remoto. Naturalmente sono stato un minifascista anch’io ai tempi, ma pur conservando qualche sentimento di nostalgia, ho deciso di non appartenere più a nessun partito. Molto di quello che è stato detto contro il fascismo è vero, purtroppo, e quindi è un dovere rispettare la verità.
Al tempo in cui mio padre era vice com. dei Vigili militari c’era il ten. Pluchino e il nome che hai citato non lo conoscevo. Se potrò ricuperare il Suo libro, lo leggerò volentieri. Leggo sempre i libri che parlano di Asmara a cui sono sentimentaklmente molto legato, tanto da sentirmi quasi a disagio in questa malandata Italia indegna del Suo passato glorioso.
Ora interrompo. Non ho più tempo da dedicarti. Un cordiale saluto, Marcello.
pam

pam

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
19/02/2016 14:19 #26464 da Francesco
Salve Piero, scusa se inizio direttamente con il tu, ma in questo forum, questo pronome confidenziale è obbligatorio e, mi pare, che sia una cosa giusta.alla Sonia cangurina è sfuggito un particolare molto importante, che è quello che lei non è la sola piccina di questa conbriccola, ma dopo di lei ci sono io!
Dopo avere chiarito questo aspetto "anagrafico", molto importante, veniamo a noi. "A noi", non nel senso che potresti avere capito, ma semplicemente per per dire "parliamo di noi". Confesso, però, che mi piacerebbe gridare questo slogan, coniato dagil Arditi nel lontano 1918. Ma questo è un'altra cosa...
Rientrando in Itaglia, dove hai scelto di vivere?
Io sto ad Agrigento, di fronte l'ex quarta sponda!
La residenza non l'ho scelta io, ma i miei...... ho dovuto solo obbedire ( però senza credere e né combattere). Avevo 11 anni quando i miei mi hanno internato in Itaglia e, per anni, ho sofferto molto....mi mancava Asmara ( e mi manca) ancora. Scusa i bisticci.Son ritornato laggiù, ormai un poco attempato nel 2004, dopo 53 anni! Ma, la città l'ho riconosciuta subito! Ancora mi sento un esule, in una terra che non riesco più a riconoscere. Bah, è meglio lasciar perdere. Al riguardo, l’amico Agau, altro asmarino in esilio, che con te potrebbe condividere tante cose, mi riprende spesso e mi consiglia di non logorarmi il fegato. Lui, pur conoscendomi, ignora che io ogni anno mi vado a fare certe bevute….. a Chianciano e dintorni…..di acqua e, quando posso, una capatina nella vicina Montepulciano per farmi un’altra bevuta , come dico io, presso la celebre cantina del Redi!
Circa 20 fa ho conosciuto per corrispondenza l’ex comandante dei vigili del fuoco di Asmara, Augusto Robiati, del quale conservo un suo libro con dedica. Il libro ha il seguente titolo: Il ponte ( Oh, Asmara, Asmara!) ed è una autobiografia dell’autore. Questi ha abbracciato quel movimento mistico “Bahà’i” e ne era un estimatore. Purtroppo è passato a miglior vita da tempo.
Ti ho citato il comandante Robiati, perché penso che tu l’abbia conosciuto, atteso che tuo papà era il vicecomandante di quel corpo.
Mio papà lo conobbe, io non ricordo nulla di lui.
Se vuoi qualche consiglio in campo informatico, potresti rivolgerti all’amico Silvano Narrante che, in materia, è un maestro!
Un caro saluto

EEA

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
19/02/2016 10:35 - 19/02/2016 10:36 #26463 da Morniroli
Mi chiedo perché i miei msg non abbiano come i msg degli altri un Grazie! In coda. Perché? A proposito della mia parola d’ordine, avevo scelto un’espressione in tigrino (arbateainu = quattr’occhi) ma pare che mi sia sbagliato perché non è stata riconosciuta dai programmi di Maitaclì. Non essendo abilissimo in informatica mi trovo in difficoltà nel mettere la mia immagine nello spazio ad hoc, e non ho capito se si possono inviare immagini fotografiche. Qualcuno/a può indicarmelo? Con chiarezza, passo dopo passo. Ho l’impressione che la mia intelligenza sia in calo, ammesso che l’abbia mai avuta.

pam
Ultima Modifica: 19/02/2016 10:36 da Morniroli.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
19/02/2016 09:43 - 19/02/2016 09:45 #26462 da La Sirocchia
O Lulù mi pare di aver letto che l'uomo misterioso nel 45- 46 47 frequentava alle Principe di Piemonte io in quegli anni ero al llceo Martini. Se ho preso lucciole per lanterne... vuol dire che mi ricrederò.... Piero ci prende in giro! Ciao e non disperare che sono tua sorella me lo ricordo stai tranquilla. #Scappo perché la giornata chiama al passeggio ! ! :) :) :)
Ultima Modifica: 19/02/2016 09:45 da La Sirocchia.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.485 secondi