× Benvenuti nel forum del Maitaclì!

Questo spazio va usato per i nostri messaggi.

L'ANGOLO DELLA POESIA ..... e Di ALTRO

Di più
11/02/2012 00:16 #11614 da Francesco
'A TAZZA 'E CAFE'

( Capaldo - Fassone)


Vurría sapé pecché si mme vedite,
facite sempe 'a faccia amariggiata...
Ma vuje, quanto cchiù brutta ve facite,
cchiù bella, a ll'uocchie mieje, v'appresentate...
I' mo nun saccio si ve n'accurgite!

Ma cu sti mode, oje Bríggeta,
tazza 'e café parite:
sotto tenite 'o zzuccaro,
e 'ncoppa, amara site...
Ma i' tanto ch'aggi''a vutá,
e tanto ch'aggi''a girá...
ca 'o ddoce 'e sott''a tazza,
fin'a 'mmocca mm'ha da arrivá!...

Cchiù tiempo passa e cchiù v'arrefreddate,
'mméce 'e ve riscaldá..."Caffè squisito!..."
'o bbello è ca, si pure ve gelate,
site 'a delizia d''o ccafé granito...
Facenno cuncurrenza â limunata...

Ma cu sti mode, oje Bríggeta,
................................................

Vuje site 'a mamma d''e rrepassatore?...
E i', bellezza mia, figlio 'e cartaro!...
Si vuje ve divertite a cagná core,
i' faccio 'e ccarte pe' senza denare...
Bella pareglia fóssemo a fá 'ammore!

Ma cu sti mode, oje Bríggeta,
................................................

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11/02/2012 00:08 #11613 da Francesco
Per Sonia e Peppe

'A VUCCHELLA ( La boccuccia )

( Versi di Gabriele d'Annunzio e musica di Francesco Paolo Tosti )

Si' comm'a nu sciurillo...
tu tiene na vucchella,
nu poco pucurillo,
appassuliatella.
Méh, dammillo, dammillo,
è comm'a na rusella...
dammillo nu vasillo,
dammillo, Cannetella!
Dammillo e pigliatillo
nu vaso...piccerillo
comm'a chesta vucchella
che pare na rusella...
nu poco pucurillo
appassuliatella...

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Durante uno dei suoi soggiorni napoletani,l'abruzzese poeta Gabriele d'Annunzio frequentava anche gli ambienti dei canzonettisti; pare che nel 1892 Ferdinando Russo
( poeta napoletano ed autore di canzoni ) lo sfidasse a scrivere una canzone in napoletano e il Poeta, in cinque minuti, compose questo sonetto minore , che dieci anni dopo l'altro abruzzese Tosti musico'. La canzone ebbe un successo straordinario, che dura fino ai nostri giorni.
Si dice che d'Annunzio l'abbia scritta sul marmo di un tavolino dell'ottocentesco Caffè Gambrinus ( ancora esistente )con il lapsis ( matita ).

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11/02/2012 00:08 #11612 da Francesco
Per Sonia e Peppe

'A VUCCHELLA ( La boccuccia )

( Versi di Gabriele d'Annunzio e musica di Francesco Paolo Tosti )

Si' comm'a nu sciurillo...
tu tiene na vucchella,
nu poco pucurillo,
appassuliatella.
Méh, dammillo, dammillo,
è comm'a na rusella...
dammillo nu vasillo,
dammillo, Cannetella!
Dammillo e pigliatillo
nu vaso...piccerillo
comm'a chesta vucchella
che pare na rusella...
nu poco pucurillo
appassuliatella...

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Durante uno dei suoi soggiorni napoletani,l'abruzzese poeta Gabriele d'Annunzio frequentava anche gli ambienti dei canzonettisti; pare che nel 1892 Ferdinando Russo
( poeta napoletano ed autore di canzoni ) lo sfidasse a scrivere una canzone in napoletano e il Poeta, in cinque minuti, compose questo sonetto minore , che dieci anni dopo l'altro abruzzese Tosti musico'. La canzone ebbe un successo straordinario, che dura fino ai nostri giorni.
Si dice che d'Annunzio l'abbia scritta sul marmo di un tavolino dell'ottocentesco Caffè Gambrinus ( ancora esistente )con il lapsis ( matita ).

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10/02/2012 04:08 #11597 da Agau-del-Semien
Ciao Kangaroo, kalimera,

molto belli i pensieri che ci hai mandato oggi.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10/02/2012 03:56 #11596 da Nocerino
L'evoluzione dell'anima fa sbocciare le qualita' divine della
comprenzione, della pazienza, della sollecitudine, dell'amore.




Tutto cio' che fa parte del creato ha una propria individualita'.
Il Signore non si ripete mai. Similmente nella divina
ricerca dell'uomo esistono infinite differenze di metodo e di
espressione. L'idillio che ciascun devoto intreccia con Dio
e' unico.



Nel tempio divino della tua anima dimora la felicita',
e vi dimorano la bonta', la lealta', la speranza, il coraggio,
la pace e la gioia. Potrai radunare tutte queste
qualita' nel tuo santuario interiore, se conserverai
soltanto il ricordo delle cose buone.


By Paramabansa Yogananda

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10/02/2012 03:55 #11595 da Nocerino
L'evoluzione dell'anima fa sbocciare le qualita' divine della
comprenzione, della pazienza, della sollecitudine, dell'amore.




Tutto cio' che fa parte del creato ha una propria individualita'.
Il Signore non si ripete mai. Similmente nella divina
ricerca dell'uomo esistono infinite differenze di metodo e di
espressione. L'idillio che ciascun devoto intreccia con Dio
e' unico.



Nel tempio divino della tua anima dimora la felicita',
e vi dimorano la bonta', la lealta', la speranza, il coraggio,
la pace e la gioia. Potrai radunare tutte queste
qualita' nel tuo santuario interiore, se conserverai
soltanto il ricordo delle cose buone.


By Paramabansa Yogananda

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.487 secondi