× Benvenuti nel forum del Maitaclì!

Questo spazio va usato per i nostri messaggi.

TUTTI CON CARLO: Asmara e dintorni

Di più
13/10/2012 17:38 - 16/10/2012 09:01 #14244 da Narrante
Carlo ricorda con i seguenti articoli: i fratelli
Licio e Mario Visentini: entrambi Medaglie d'Oro al V.m.










Anche Silvano ama ricordare gli italianissimi F.lli Visentini

Istriani di Parenzo fieri ed orgogliosi di essere nati italiani

[justify]la parte sin. della foto è tratta da una cartolina che Mario Visentini inviava alla mamma e ai suoi amici. Fu poi utilizzata in occasione della sua tragica fine aggiungendo i dati della sua gloriosa ma breve vita. Io la ebbi da G. Cinnirella.[/justify]
Onore ai due F.lli Licio e Mario Visintini:
Medaglie d'oro del mare e del cielo

Il Forum del Mai Taclì ama ricordarli insieme



Ultima Modifica: 16/10/2012 09:01 da Narrante.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
02/10/2012 16:57 - 12/10/2012 16:31 #14061 da Narrante
Il viaggio prosegue: 2° tempo

Un'altra veduta della tomba del Ten.Col. Giuseppe Galliano

Halib Mentel: La vecchia stazione

Un "bao-bab" più che centenario nei pressi di Cheren

scendendo verso la cittadina di Cheren

Avvicinandosi alla cittadina di Cheren

Cheren: una strada di periferia

Cheren: sobborghi di periferia

Cheren: un ragazzo con la sua fedele...amica

Cheren: sobborgo indigeno di periferia

Cheren: un viale della cittadina

Cheren: Il viale che conduce a Mariam Daarit

Cheren: Il retro del BaoBab con la Chiesina

Cheren: Il folto gruppo dei MaiTaclisti e il...BaoBab

Veduta panoramica del Forte di Maio

Primo piano del Forte Di Maio


Cheren - Il cimitero degli eroi

Cheren - La targa d'alloro CHE UNISCE, IN UN SOLO
PENSIERO DI FEDE, LE POPOLAZIONI ITALIANE E NATIVE
Cheren - ancora il cimitero dei nostri eroi

Cheren - Caduti ascari riposano DEGNAMENTE con i
nostri caduti: fatto STORICO SENZA PRECEDENTI!

Cheren - veduta del cimitero e di Forte Di Maio

Le tombe dei nostri caduti guardano verso Forte di Maio

Cheren - Cortile della Chiesa di S.Antonio

Cheren - La Chiesa dedicata a Sant'Antonio

Cheren - Cammelliere e dromedario al...lavoro

Cheren - verso la strada che conduce ad Agordat

[justify]
Carlo conclude qui l’escursione a Cheren. Fra le altre cose dice: prima di tornare ad Asmara siamo andati a salutare la Madonnina posta all’inizio del sentiero per il forte Dongolas dove morì il Gen. Orlando Lorenzini. Le montagne che si vedono attorno sono sacre all’eroismo italiano e degli ascari come sul Sanchil bagnate dal sangue dei nostri EROI.-[/justify]

[justify]Carlo conclude così la visita effettuata alle montagne sacre per onorare i nostri eroi caduti a Cheren. Chiude con l'immagine di queste due sorridenti ragazze eritree assunte come simbolo di pace e di prosperità per il futuro che le attende.[/justify]
Carlo, finito il giro di Cheren, riprende la strada per Asmara...

Asmara: l'Altare Maggiore dedicato alla B.V. del Rosario

La S. Messa officiata per gli ex-asmarini

Tonino dedica un discorso agli amici che non ci sono più

Le panche su cui, da ragazzi, sedevamo in Cattedrale

I bimbi della Missione Cattolica in prima fila

Festa in onore degli ex-asmarini

i festeggiamenti per gli ex-asmarini continuano...

Padre Protasio nel discorso di saluto agli ex-asmarini

Cimitero di Asmara: cerimonia commemorativa copta

Cerimonia cattolica commemorativa per i defunti

Cimitero di Asmara - 2 Novembre commemorazione dei defunti

Il Cimitero Cattolico di Asmara

La tomba dell'asso d'Italia Cap. Mario Visintini M.Oro al v.m.

Tomba di F. Piazzi ornata, a perenne memoria, col tricolore

La corona deposta ai piedi della stele a ricordo dei caduti

Suor Giannantonia Comencini in visita al cimitero

Un uccellin tessitore ben mimetizzato fra il fogliame di un albero
vigila sulla famigliola acquattata sui rami poco indietro...

Cheren - Lo svettante campanile della Chiesa di Sant'Antonio.

Cheren - La strada verso Agordat

Cheren - Una rotonda...contornata dalle montagne
[justify]Foto...rara, sottratta furtivamente dall'archivio di Carlo, e occultata fra quelle di Cheren. Carlo sorprende il papà ad osservare "I rapidi dell'Impero"...che la ferrovia debba attrezzarsi per affrontare la concorrenza...? Meglio non farsi cogliere impreparati come...la Wania con le lumache!!!???

Che tempi ragazzi! Che tempi!

N.B. Sullo sfondo si nota il tricolore che emerge dal pennone di una nave attraccata nel porto di Massaua.

Per la cronaca: ci furono degli studi per la fattibilità della ferrovia "Massaua-Asmara-AddisAbeba", ma la guerra affossò tutto e non se ne fece più nulla!
Carlo ne sai qualcosa?[/justify]
Ultima Modifica: 12/10/2012 16:31 da Narrante.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.698 secondi