× Benvenuti nel forum del Maitaclì!

Questo spazio va usato per i nostri messaggi.

TUTTI CON CARLO: Asmara e dintorni

  • Carlo Di Salvo
18/01/2013 17:33 - 18/01/2013 17:34 #15858 da Carlo Di Salvo
Guarda che la storia che ti ho mandato è completa sino al mio rietro in Italia nel settembre 1948.
Ultima Modifica: 18/01/2013 17:34 da Carlo Di Salvo.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Carlo Di Salvo
18/01/2013 17:31 #15857 da Carlo Di Salvo
C'è un solo Reffo ad Asmara dovresti averlo riconosciuto dalla foto non ti pare?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
18/01/2013 00:03 #15809 da Francesco
Caro Carlo ,ho letto tutti i tuoi post e sapevo che eri entrato nella scuola .E' stata una battuta legata alla didascalia sotto la foto scritta da Silvano .Io ho avuto la sorpresa e la fortuna di essere entrato nell'ultima aula da me frequentata ( la V^elementare ).Con me c'erano due amici che hanno fotografato e filmato anche le mie lacrime .
Per la verita' la prima parte ( quella che mi hai inviato ) non l'ho ancora letta .Aspettavo ,per non confondermi ,che tu finissi di pubblicare la seconda parte .Non mi hai risposto se il Reffo fosse la stessa persona che ho conosciuto .
Buona notte
Francesco

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Carlo Di Salvo
17/01/2013 19:52 #15802 da Carlo Di Salvo
Caro Francesco si vede che tu non leggi fino in fondo i miei racconti di viaggi in Eritrea, quando andammo nelle nostre scuole in via Gustavo Bianchi, le ex Principe di Piemonte, non solo entrammo dentro visitando le nostre aule e i cortili dove giocavamo alla cavallina, ma trovammo ancora integre le nostre vecchie pagelle che la gentile sig.ra Giorgina Pegoraro allora direttrice gentilmente ci fece vedere, inoltre guardando la facciata sulla sinistra vi è ancora il vecchio rifugio, nel giardino fioriscono ancora le poensitie (Stelle di Natale).-
Ti mandai a suo tempo via e-mail la storia della mia gioventù vissuta tra Palermo e l'Eritrea, l'hai letta tutta o ti sei fermato solo al periodo palermitano? Voscienza binirica.- Carlo.-

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
17/01/2013 13:19 #15784 da Francesco
Caro Carlo ,
scusami ho scordato di ringraziarti per le notizie che ci hai dato .
L'ultima foto mi è tanto cara : la mia scuola .pero' ,a differenza di te , mi hanno fatto entrare .Non l'avessi mai fatto .Torrenti di lacrime .Ne due giardinetti ricrdo che c'erano due ricoveri antiaerei .Dopo la fuga da Gondar quella scuola divento' casa mia ,essendo io e mamma ricoverati li'.
Ciao
Francesco

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
17/01/2013 12:36 #15783 da Francesco
Caro Carlo ,
ora che hai terminato di raccontare i tuoi due viaggi eritrei sono pronto per ordinarli ,eliminando vari commenti , e rilegarli ,assieme alle foto , per riporli in uno scaffale con vetrina ove raccolgo tutti i libri relativi all'"Affrica"(dal titolo di un saggio di Ferdinando Martini "Nell'Affrica italiana ", Milano, Treves, 1891)ed alcuni ricordi a me cari .In un contenitore piccolo in legno ho riposto in tre bustine di plastica pugni di terre di Gondar,Asmara e Massaua ,che mi seguiranno ( come ho già disposto )quando verra' il momento ....
Durante il mio soggiorno (2004)in Eritrea ho conosciuto Alberto Reffo alla Casa del Fascio ( ora Casa degli Italiani per volonta' del dr. Di Meglio ( il padre di Rita ),nostro medico di famiglia ,nonchè uno degli insegnanti di mia madre al corso triennale per il diploma di ostetrica : anni 1945-46-47 presso l'ospedale "Regina Elena " ).Un signore distinto che mi raccontava di essere stato un commerciante , di avere una figlia ,direttrice di una scuola materna italiana e di avere un fratello in Sudafrica .Fino a 5 anni fà ci scambievamo delle mail ,poi non l'ho sentito piu' .Avevo chiesto ( tramite mail ) alla figlia ,ma senza alcun riscontro .
Costei è associata a Il Chichingiolo ,come lo sono io .Ma lì tira un'altra aria perche' sono della generazione degli anni '50 .molto diversi da noi.Avevo proposto a Nadia Cucchi di partecipare a qualche raduno , ma lei mi rispose che ci aveva provato , ma non valeva la pena .
Spesso ,con papà,ci recavamo da Bini per qualche lente o rullino per foto ed , ogni volta , mi ricordava che vicino c'era la Casa del Fasio .La chiamava sempre cosi'.
Ti saluto affettuosamente e baciamu i manu .
Francesco

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.270 secondi